Lo chignon, questo sconosciuto!

Lo chignon, questo sconosciuto!

Premessa: in questo articolo vi spiegherò come svolgere uno chignon per le lezioni di DANZA CLASSICA. Se dovete fare uno chignon per altri stili di danza (danza moderna, balli latini americani, etc.), alcune caratteristiche potrebbero variare.

CHE COSA SERVE?

Inoltre munitevi di: lacca, crema gel o cera, acqua.

Nota: forcine larghe, forcine strette e retina devono essere dello stesso colore dei capelli della bambina.

Iniziamo…
1° step: la coda

Iniziate pettinando i capelli e quando dico,”pettinare”, lo intendo per davvero! Sembra scontato ma tante volte le bambine non si preoccupano nemmeno di pettinarsi come si deve e il risultato è che lo chignon risulta instabile e disordinato. Quindi, cominciate pettinandovi i capelli PER BENE, se necessario usate anche la spazzola e aiutatevi con un pettine -inumidito di acqua- per fare una bella coda medio/alta. La coda non deve presentare “gobbette” ma dev’essere perfettamente tirata.

Perché l’acqua? Inumidire un pettine sotto il getto d’acqua o utilizzare uno spruzzino per bagnare leggermente i capelli vi aiuterà a mantenerli fermi e ordinati mentre fate la coda. Questo consiglio è particolarmente utile per i bambini piccoli che, non producendo molto sebo, hanno i capelli lisci e sfuggenti!

A questo punto, assicuratevi di fermare i capelli con un elastico resistente ma sottile. Se l’elastico è troppo grande, crea volume allo chignon dandogli una forma strana… meglio quindi munirsi di elastici più fini.

Mi raccomando, non sottovalutate questa fase poiché, come dico sempre ai miei allievi, se sapete fare una bella coda sarete già a metà dell’opera!

2° step: crema gel o cera

A questo punto, se vi state preparando per il saggio o per un concorso, dovrete applicare la crema gel o la cera. Io, personalmente, non sono un’amante dei gel poiché non li trovo efficaci. Per questo motivo ho sempre usato la crema gel. Essendo appunto più cremosa, ha una resa nettamente migliore sui capelli. Applicatela quindi aiutandovi con un pettine per stenderla meglio.

Un’altra ottima alternativa alla crema gel è la cera. Non troverete nulla di più resistente in commercio, quindi, se avete capelli particolarmente difficili da domare, questa è la scelta giusta per voi! Consiglio in particolar modo la cera alle ragazze ricce e, ancora di più, a coloro che hanno quei bellissimi ricci africani 😍

3° step: lo chignon

Eccoci arrivati al dunque: come si fa questo benedetto chignon?

Ora che la coda è pronta, prendete i capelli e attorcigliateli su loro stessi -in maniera morbida- e tutto intorno alla coda. A questo punto mettete la retina e, una volta che questa conterrà tutti i capelli, maneggiate lo chignon per dargli la forma voluta.

Importantissimo!!! LO CHIGNON, NELLA DANZA CLASSICA, E’ PIATTO. Scordatevi le spugnette, scordatevi di dargli la forma di un vulcano in eruzione. Dovrebbe assomigliare più a una frittata. Certo, un po’ di volume ce lo deve avere, ma molto inferiore rispetto a ciò che probabilmente pensate!

Ora che, maneggiando con cura i capelli avvolti dalla retina, siete riusciti a ottenere la forma di una “frittatina”, potete inserire le forcine larghe. Il metodo migliore per inserirle è: dall’alto (ovvero perpendicolarmente alla testa), per poi piegarle orizzontalmente e inserirle nello chignon.

Trucchetto: se avete dei bambini piccoli, utilizzate le forcine strette per svolgere questo passaggio. Sui loro capelli, tendenzialmente elettrici e scivolosi, hanno spesso più tenuta le forcine strette.

Una volta che avrete preso le mano a infilare le forcine nel modo corretto, non ne serviranno molte. Ma finché siete alle prime armi, abbondate!

4° step: ultime rifiniture

A questo punto potete usare le forcine sottili per togliere i capelli più corti dal viso. Non sempre queste forcine vengano usate: talvolta i capelli sono sufficientemente lunghi da rientrare tutti nella coda.

Infine, – in caso di saggio/spettacoli/concorsi – finite la vostra opera d’arte con un po’ di lacca!

E se ho la frangia? 🤔

Tagliala! No, sto scherzando…

A me non dà fastidio se le mie allieve a lezione tengono la frangia (purché questa non venga negli occhi). Ma per sicurezza confrontatevi con la vostra insegnante.

Durante saggi/spettacoli/concorsi, invece, anche la frangia dev’essere tirata indietro per lasciare la fronte libera! Quindi, nella fase iniziale (step 1), quando pettinate i capelli nella coda, dovrete tirare indietro anche la frangia armandovi di un bel po’ di crema gel o di cera. E assicuratevi di fissarla bene con le forcine strette.

E se ho i capelli corti? 🤔

Se sono molto corti – alla maschio per intenderci – allora semplicemente non potrete fare lo chignon ma vi chiedo di avere cura nell’utilizzare comunque delle forcine per togliere i capelli dagli occhi.

Se invece avete i capelli corti ma riuscite comunque a fare una coda, potreste -in via del tutto eccezionale- acquistare una ciambella piccola e sottile per dare volume ai capelli e riuscire ad arrotolarli. Sottolineo, si tratta di una situazione eccezionale!

Ecco un paio di video che vi possono tornare utili per fare pratica:

Lia Ballerina – chignon perfetto in 3 minuti! In collaborazione con la scuola di danza RITMOMISTO, la mia collega Eleonora ed il suo amico Teddy vi spiegheranno come fare un bellissimo chignon!
Nota speciale per le mie allieve

Dai 4 ai 7 anni apprezzo molto l’aiuto dei genitori nel pettinare le bambine e quindi vi chiedo collaborazione in questa procedura. Dai 7/8 anni però, pretendo che le bambine si pettinino da sole. Sono assolutamente in grado di farlo e io dedico sempre alcuni momenti, a lezione, per insegnare loro attraverso la pratica tutto ciò che ho scritto nell’articolo.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *